Crea sito

Continui sbarchi e fughe e ipotesi di tendopoli tra Vizzini e Militello Val di Catania

Ci uniamo alla protesta del Sindaco di Castel di Iudica, Ruggero Strano, già segretario dell’ADP sull’ipotesi già messa in campo dal Governo nazionale di allestire una tendopoli nel calatino tra i comuni di Vizzini e Militello Val di Catania. La Sicilia e l’Itali intera non può diventare un campo profughi. Facciamo nostre le parole del Sindaco STRANO contrario alla tendopoli in tempo di coronavirus che lancia altresì un appello a tutti i partiti affinchè venga fatta una protesta civile affinché il popolo siciliano faccia sentire in modo deciso, ma pacato, il suo dissenso ad una prima tendopoli.

Il Segretario dell’ADP, intervenuto pochi giorni fa proprio sull’inadeguatezza dei centri di accoglienza siciliani, tra cui quello di Contrada Cifali nel ragusano, trasformato da centro di ricerca scientifica in centro di accoglienza. 

Siamo stufi delle inutili riunioni in Libia e in Tunisia, rammenta il Segretario Generale ADP Maiorana Gaspare , “il Ministro dell’Interno provveda a chiudere i confini poiché ormai giornalmente raggiungo l’Italia migranti “economici” che non scappano da nessuna guerra e che appena ospitati nei centri di accoglienza fuggono dagli stessi”.L’impegno dell’ADP oltre ai comunicati stampa si è spostato sui tavoli parlamentari e in tal senso l’interrogazione a risposta scritta dell’Onorevole  della Regione Siciliana  Rosanna Cannata, va nella giusta direzione affinchè si dica basta a questo scempio che impegna oltremodo i poliziotti siciliani che tralasciano la normale attività per gli sbarchi, la vigilanza dei centri di accoglienza e per gli accompagnamenti. Il rischio di una nuova emergenza covid-19 sta oltremodo preoccupando i cittadini siciliani e italiani che in maniera encomiabile hanno rispettano le restrizione nel periodo primaverile e un’ulteriore chiusura sarebbe drammatica.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Forze Armate News è un raccoglitore di notizie di cronaca, politica e attualità, nonché uno dei siti più letti sul mondo delle Forze Armate e dell’Ordine, con milioni di pagine viste. Tutte le notizie in esso contenute, sono verificate da giornalisti. Viene puntualmente citata la fonte. Per comunicati [email protected]